+39 0323 587014 info@hotelmoderno.biz

ITINERARI IN MOTO SUL LAGO MAGGIORE

Gli itinerari in moto che si possono percorrere sul Lago Maggiore sono davvero tanti. Uno dei più apprezzati rimane senza dubbio quello che da Verbania arriva fino ad Intra, Cannero Riviera e Ghiffa. Il percorso, di circa 50 km, permette di attraversare strade nuove e dalla ottima tenuta e di avventurarsi, anche, in stradine secondarie in cui il manto stradale può essere a tratti sconnesso. In compenso però, il tour toccherà diversi luoghi di interesse in cui fermarsi ed assaporare la bellezza del territorio: l’imbarcadero in stile liberty di Intra, il balcone sul Lago Maggiore di Piancavallo, le chiesette di Verbania come quella di San Vittore, la chiesa di San Giorgio situata a Cannero Riviera e il famoso Santuario della Trinità che si trova a Ghiffa.

Un altro itinerario può essere quello che da Ghemme, in 91 km, permette un giro completo del lago con ritorno ad Arona. Il manto stradale, sempre buono, permette ai motociclisti di divertirsi in curve mozzafiato senza mai perdere aderenza con il manto stradale. Tra i luoghi di interesse in questo itinerario ci sono la Basilica di San Giulio sul Lago d’Orta, la Chiesa di Sant’Ambrogio a Omegna, la Cantina dei Santi di San Silano, il Parco Botanico situato a Stresa e, indimenticabile, il Colosso di San Carlo Borromeo sito ad Arona.

Infine, un itinerario interessante è quello che da Intra arriva fino alle Alpi della Valle Cannobina, imboccando la strada SS34 che porta fino al confine con la Svizzera. Il panorama è il regalo più bello che un’esperienza del genere possa offrire. Durante la gita in moto si potrà, infatti, ammirare il lago che si intreccia con la montagna, castelli medievali e tantissime ville dal sapore ottocentesco che svettano, maestose, con ettari ed ettari di giardini all’italiana. Dopo Cannero Riviera, poi, si arriva facilmente a Cannobio, un borgo antico da visitare, per poi proseguire verso le Alpi del Verbano. La strada statale SS631, poi, grazie alle sue curve fa venire quasi la sensazione di trovarsi in un territorio magico come le Highlands scozzesi.