VILLA BERNOCCHI

Villa Bernocchi: il fascino dell’arte inglese sul Lago Maggiore

Chi decide di partire alla scoperta del territorio del Lago Maggiore, può iniziare proprio da Premeno, la cittadina circondata dalla natura che si trova a pochi passi dal lago e soprattutto a pochi passi dal territorio svizzero. Oltre ai musei e alle rappresentazioni artistiche presenti nei vari borghi antichi della zona, sono le ville il simbolo della grandiosità e della ricchezza del territorio del Lago Maggiore. Molte famiglie nobiliari come quella dei Visconti, degli Sforza e dei Borromeo, scelsero questa zona per costruire le loro residenze estive grazie anche all’aiuto di abili architetti e valorosi artisti capaci di dare ad ogni villa familiare un’impronta particolare ed una vera e propria anima.

Proprio a Premeno sorge Villa Bernocchi, una villa che risale ai primi anni del 1900 e che venne costruita grazie alla famiglia Bernocchi, al tempo nome importante dell’industria italiana. Mecenate dell’industria tessile, Antonio Bernocchi nella seconda metà dell’800 e nella prima del ‘900 riuscì a costruire un vero e proprio impero e la sua villa, progettata da un architetto allievo di Camillo Boito, era l’emblema vero e proprio della grandiosità e dell’importanza della casata. La villa, oggi, è diventata di proprietà del comune di Premeno che al suo interno spesso presenta eventi e manifestazioni di rilievo. Nel periodo estivo, poi, quando il parco è completamente fiorito, lo scenario che si può ammirare della villa e del suo giardino rappresenta un vero e proprio eden paesaggistico. Il parco di Villa Bernocchi è aperto al pubblico dalla primavera all’autunno e tutti coloro che soggiornano in un hotel a Premeno non possono perdersi la visita a questo parco delle meraviglie.